Otto top stylist a On Hair

Otto top stylist a On Hair

Otto grandi nomi della coiffure internazionale sul palco di On Hair per Estetica Master Parade by Cosmoprof.

Dopo la prima edizione a On Hair Milan Edition by Cosmoprof lo scorso ottobre, si è replicato a Bologna con Estetica Master Parade by Cosmoprof. In occasione delle celebrazione della 50a edizione dell'evento fieristico, sono saliti sul palco 8 top stylist internazionali:

Mark Hayes@Sassoon
Raffel Pagès
Tony Rizzo@Sanrizz
Luigi Neri@Class
Klaus Peter Ochs@Intercoiffure Mondial
Carlo Bay@L’Oréal Professionnel
Salvo Filetti@JoyÀcademy
Angelo Seminara@Davines

A loro il compito di interpretare i mood fashion di otto decenni: a partire dagli anni Sessanta fino ad una anticipazione dei trend del 2020.
Mark Hayes ha ripercorso gli anni Sessanta attraverso il mitico bob, abiti in lurex, stivali di vernice bianchi. In un inno alla perfezione della tecnica e all’eleganza dei volumi e dei perimetri. Il 1970 invece per lo spagnolo Raffel Pagés che ha affidato alle lunghezze dei capelli il concetto di libertà di quegli anni. Un movimento morbido proposto anche attraverso una acconciatura riccia che riportava alle notti consumate in discoteca.

Tony Rizzo ha rielaborato le esagerazioni degli anni Ottanta: look spaziali, ricorso a plastica e pelle nera, argento nei vestiti. Il decennio iniziato con il 1990 ha visto poi sul palco lo stilista italiano Luigi Neri. Da lui movimenti vaporosi nei capelli, arricchiti da sfumature di rosa e arancione. Ma anche inserti blu e viola ad anticipare la diffusione e la forza del colore che avrebbe caratterizzato il decennio successivo, gli anni Duemila. “Un momento importante gli anni Novanta anche per me e Ernesto” ha raccontato Luigi Neri. “Segna la data della nostra prima volta al Cosmoprof di Bologna”.

E i 50 anni di Cosmoprof sono stati celebrati anche da Klaus Peter Ochs che ha interpretato il mood degli anni Duemila. E che ha affidato al biondo, al nero, alle contaminazioni etniche. A segnare un nuovo millennio, un nuovo inizio.

Carlo Bay ha portato on stage l’eleganza e la raffinatezza del 2004: donne dive quello dello stilista toscano per una eleganza senza tempo, resa ancora più femminile da delicate ondulazioni vintage.

Salvo Filetti ha raccontato la contemporaneità, il 2010. Ma per parlare di oggi ha attinto dalla mitologia, dalla favola, dai valori che ci legano e àncorano alla terra. “Una fusione tra cielo e terra” ha detto Filetti. “Sentivo il bisogno di difendere la bellezza nella sua integrità dalla follia planetaria che oggi viviamo. C’è bisogno di energia femminile nel mondo. E che la bellezza autentica possa sempre trionfare”.

Un monito e un auspicio quello di Salvo che ha lasciato poi ad Angelo Seminara la chiusura dello show. Da lui un’anteprima di quello che verrà: il racconto del 2020. “La mia ispirazione è sempre globale” ha detto Seminara. “La natura, la musica, l’arte, l’architettura... Quello che propongo è il risultato di un feeling che nasce e che vivo quotidianamente”.

Twitter - #cosmoprof

enricocossutta

RT @ClubInteramnia: #Esthetiworld by #Cosmoprof Congresso Italiano di estetica applicata. Tre giornate dedicate al grande... https://t.co/…

Read more

Maria Lucia Caspani

RT @ClubInteramnia: #Esthetiworld by #Cosmoprof Congresso Italiano di estetica applicata. Tre giornate dedicate al grande... https://t.co/…

Read more