6 sistemi infallibili per idratare i capelli danneggiati da mare e sole | estetica.it
Estetica.it

6 sistemi infallibili per idratare i capelli danneggiati da mare e sole

6 sistemi infallibili per idratare i capelli danneggiati da mare e sole

SOS idratazione: non solo per la pelle, ma anche per i capelli. Ma come sensibilizzare la cliente in questa direzione? Lo abbiamo chiesto a Rocco Blasioli, Artistic Director Screen Professional Hair Care.


Come idratare i capelli danneggiati da mare e sole? Questo il dilemma che affligge molte persone, e spesso se ne parla troppo tardi, quando ormai l’unica soluzione è un taglio drastico. Questo perché “si parla di salute del capello solo quando ormai il capello è rovinato” ha commentato Rocco Blasioli, Artistic Director di Screen Professional Hair Care. “Il parrucchiere deve prima di tutto sensibilizzare la sua cliente sull’importanza della salute del capello perché prevenire è meglio che curare. E solo un capello sano è bello, corposo e luminoso”. Abbiamo chiesto a Rocco Blasioli di raccontarci qualcosa in più sul tema, ecco cosa ci ha spiegato.

Come capire se i capelli hanno bisogno di idratazione?

Per prima cosa con il tatto perché diventano più ruvidi. Si nota poi una perdita di lucentezza. Inoltre, durante il lavaggio con lo shampoo si aggrovigliano, sono difficili da pettinare. Le cuticole si alzano, si formano i nodi e la luce non ha la rifrazione giusta.

Quali le cause della disidratazione?

Spesso si tende ad associare la disidratazione all’estate, ma le cause che contribuiscono a seccare il capello non riguardano solamente sole, mare, cloro e salsedine, ma anche altri fattori come una cattiva igiene capillare, ossia la frequenza troppo alta di lavaggi con prodotti non idonei, e l’uso eccessivo o sbagliato di phon e piastra.

Perché è importante prevenire la disidratazione?

Per mantenere dei capelli sani e luminosi ci vogliono le giuste precauzioni. Il capello non idratato perde elasticità, si spezza, si irrigidisce e si formano le doppie punte. Se la pelle non viene correttamente idratata, a 50 anni si avranno tante rughe, se invece la idrato costantemente se ne avranno meno. Così come la pelle ha bisogno di idratazione, anche i capelli hanno bisogno di una cura costante.

Come idratare i capelli danneggiati da mare e sole?

Nei saloni di bellezza e nei magazine si parla molto di moda e si parla poco della salute dei capelli. Se ne parla quando i capelli sono già rovinati. Spesso il parrucchiere non informa la cliente su alcune regole di base, come il corretto utilizzo dei prodotti a casa, del phon e della spazzola. Non è importante solo il servizio in salone, ma anche la beauty routine per il mantenimento a casa effettuata con i prodotti idonei. Consiglio ai miei colleghi di dedicare 10 minuti in più alla cliente per consigliarla e aiutarla in questo percorso che va aldilà del salone.

Ecco 6 regole d’oro:

  • Sì ai prodotti professionali per capelli. Ma anche tra i prodotti professionali bisogna fare attenzione e scegliere quello che più è adatto alle singole esigenze. Una semplice maschera idratante, una volta che si asciugano i capelli, perde l’azione che aveva quando i capelli erano bagnati. I capelli al momento del lavaggio sembrano, infatti, morbidi e districati, ma dopo l’asciugatura perdono morbidezza. Questo perché le sostanze non penetrano all’interno del capello ma restano in superficie. Quando invece si utilizzano prodotti in grado di penetrare all’interno del capello, i capelli sono setosi e la spazzola scivola bene anche quando sono asciutti. Phon, stress, alimentazione, mare e trattamenti chimici intaccano la cheratina del capello, che poi ha bisogno di rigenerarsi con principi attivi che entrano in profondità. È come un intonaco che cade a pezzi: non si può solo verniciare, ma si devono riempire le parti mancanti e poi procedere con la verniciatura.
  • Sì ai trattamenti per la ricostruzione dei capelli. Restituiscono ai capelli i principi attivi necessari per una riparazione in profondità. Una beauty routine da effettuare in salone e poi a casa è l’ideale per idratare i capelli danneggiati da mare e sole o per restituire forza, corpo e luminosità ai capelli trattati. La linea Repair di Screen Professional Hair Care si compone principalmente di 3 step: il primo, lo shampoo, deterge e prepara il capello per far penetrare in profondità il trattamento ricostruttivo;  il secondo consente al prodotto ricco in aminoacidi di entrare in profondità e di rimanere all’interno del capello; il terzo, che ha lo scopo di sigillare, si posa sulla fascia esterna del capello e chiude le squame. E così le proteine a basso peso molecolare riescono a penetrare in profondità garantendo la ricostruzione ottimale della corteccia (parte più interna), mentre quelle ad alto peso molecolare riparano la cuticola (parte più esterna).
  • Sì agli spray protettivi. Proteggere i capelli da sole, cloro e inquinamento, ma anche dal calore elevato di piastra e phon è d’obbligo. Per le nostre clienti, abbiamo ideato gli spray per capelli Duocare o Instacare: se applicati prima di utilizzare il phon e la piastra, proteggono la chioma. Lo spray Instacare Conditioning/Disciplining condiziona, disciplina e rigenera i capelli grossi. Per i capelli sottili e medi che hanno bisogno di controllo, consigliamo il Duocare Express Aid, uno spray bifasico ricostruttivo per capelli che districa immediatamente donando morbidezza e lucentezza senza appesantire.
  • Sì alle maschere per capelli! La routine contemporanea porta le persone a lavarsi i capelli anche 3 volte a settimana, erroneamente spesso usando solo lo shampoo, tra palestra e piscina, ma si sbaglia. Lo shampoo tende ad aprire le squame del capello, se non si utilizza una maschera in grado di richiuderle, le squame rimangono aperte, rendendo i capelli spenti e ruvidi. Per rispondere a questa esigenza, abbiamo ideato Onestep Reconstructor, una ricostruzione profonda momentanea composta da A + B:  si miscelano i due prodotti in un bicchierino fino ad ottenere una crema omogena e si lascia agire sui capelli per 3 o 5 minuti, secondo la necessità.
  • Sì alle maschere anche per chi ha i capelli grassi. Solitamente chi ha i capelli grassi tende a non utilizzare maschere e conditioner. Dopo aver usato uno shampoo per cute grassa, è sempre necessaria una crema leggera per idratare il capello e richiudere le squame.
  • Sì alla spazzola, allo chignon durante la notte e al diffusore. Idratare i capelli danneggiati da mare e sole, inquinamento e trattamenti chimici, significa anche prevenirne la rottura, le doppie punte e lo svuotamento con piccoli gesti quotidiani.
    • Per mantenere le cuticole in ordine, è bene spazzolare i capelli tutte le sere, utilizzando spazzole morbide in setola naturale o in materiale antistatico con denti larghi.
    • I capelli lunghi si scaldano a contatto con il cuscino, aggrovigliandosi. È bene quindi raccoglierli con un elastico morbido dopo lo spazzolamento, prima di andare a dormire.
    • L’aria troppo calda del phon disidrata il capello. Il consiglio è quello di utilizzare il phon senza il bocchettone (così l’aria esce in maniera diffusa) e con una temperatura media.

Tags: screen professional hair care capelli danneggiati idratazione

Pubblicato il 25.09.2018

Linea Repair di Screen Professional Hair Care

Scelti per te

Consulenza e formazione per parrucchieri in formato high-tech

Innovazione è anche nel modo in cui si fa consulenza, education, comunicazione. È l’abilità di vedere il cambiamento come opportunità. Ecco come ci sono riusciti diversi brand tricologici.

Dal parrucchiere… spazio ai bambini!

Dalle sfilate ai look delle principesse Disney. Sale l’attenzione verso le acconciature dei piccoli. Un settore di nicchia, ma in costante crescita.

Lascia un commento



Avvisami quando vengono pubblicati nuovi commenti


Digita le parole che vedi qui sotto: