Acconciature leggendarie. La parrucca del “Saddened Lord” | estetica.it
Estetica.it

Acconciature leggendarie. La parrucca del “Saddened Lord”

Saddened Lord

Una vera parrucca che risale al 1750 riposa su un’enigmatica testa di manichino fatta in Germania: The Saddened Lord.


Segno distintivo di autorità e potere, le parrucche sono state utilizzate dai giudici inglesi per più di trecento anni e non caddero mai del tutto in disuso fino a non troppo tempo fa.

“The Saddened Lord” è stata fatta in Francia con crine di cavallo (misura 32x20x23 cm), mentre la testa del manichino in legno è stata progettata da Müller Sebi in Germania un centinaio di anni più tardi (1860). Entrambi i pezzi si trovano ora al Museo della Storia dell’Acconciatura di Raffel Pages a Barcellona.

Alla fine del XVII secolo, durante il regno di Carlo II, l’uso delle parrucche diventò molto frequente nell’alta società. La moda arrivò dalla corte di re Luigi XIV di Francia. Durante il regno di Giorgio III, l’uso delle parrucche nell’alta società cadde in disuso, ma i giudici continuarono a indossarle in tribunale. In quei tempi la parrucca raggiunse metà schiena. Dal 1780 si diffuse un altro tipo di parrucca: corta con una coda di cavallo all’altezza del collo.

Fino al 2008 le parrucche furono utilizzate nei processi civili di Inghilterra e Galles. La proposta di eliminare le parrucche ai giudici arrivò nel 2007, ma alcuni giudici penalisti continuano a utilizzarla perché si sentono più autoritari e più protetti nel non essere riconosciuti dagli imputati. Il costo medio di una parrucca? Intorno ai 1.150,00 euro quella corta, 2.800,00 euro quella lunga.

www.museumraffelpages.com

Tags: parrucca

Pubblicato il 11.03.2015

Il gioco di Maria Antonietta con le acconciature più in voga

Il gioco “Chutes and Ladders” mostra le acconciature più alla moda del leggendario parrucchiere Léonard che hanno deliziato le dame della corte francese nel ‘700.

Lascia un commento



Avvisami quando vengono pubblicati nuovi commenti


Digita le parole che vedi qui sotto: