Altaroma-Altamoda con L'Oréal | estetica.it
Estetica.it

Altaroma-Altamoda con L’Oréal

Gli stilisti di L'Oréal Professionnel hanno lavorato nel backstage delle sfilate di AltaRoma-AltaModa. Tutti i look. - 1. puntata


Si è concluso l'appuntamento fashion che AltaRoma-AltaModa dedica alle collezioni delle storiche maison italiane ed alle nuove realtà produttive e creative internazionali e dei giovani talenti. Sulle passerelle le collezioni autunno/inverno 2014-15. Sponsor ufficiale dell'evento, L'Oréal Professionnel insieme ai prodotti di styling Tecniart e ai suoi stilisti partner: Compagnia della Bellezza, Adalberto Vanoni @ Coppola Agency, Antonio e Nunzio di Castelli, Carlo Pinca, Sergio Valente, Sebastiano Cardillo, Federico Faragalli, Monica Marchetti, Massimo Necci.

Sebastiano Hairdresser for Giada Curti
La collezione Shukran è un omaggio di Giada Curti agli Emirati Arabi, in particolare a Dubai. Ha detto la stilista: “Questa collezione segna per me e la mia azienda l’inizio di una nuova avventura: l’apertura del mio Atelier di Dubai”. Nel backstage il lavoro di Sebastiano Hairdresser che ha restituito nelle acconciature il gusto arabeggiante. Tutti i capi sono completati dal turbante.

Spiega Sebastiano Cardillo: “Per questo i capelli sono stati trattati al fine di ottenere una texture molto ricca, nella corposità ed anche nel movimento, grazie ad effetto frisè che abbiamo intepretato in diversi tipi di raccolto, dalla treccia semplice o laterale a morbidi intrecci sulla schiena”.

U2ViYXN0aWFubyBIYWlyZHJlc3NlciBmb3IgR2lhZGEgQ3VydGkg

Compagnia della Bellezza for Rani Zakhem
Metamorfosi è il nome della collezione fashion del libanese Rani Zakhem al suo debutto in AltaRoma. Così ha spiegato le sue proposte moda: “E' un omaggio alla donna glamour, divisa tra crociere, party e red carpet, e che attraverso le sue trasformazioni non finisce di stupire ed entusiasmare per la sua bellezza, eleganza, fascino”.

Di fronte alla ricercatezza e alla ricchezza dei vestiti, Patrizia Piscitello con lo staff di Compagnia della Bellezza ha privilegiato acconciature minimaliste ed essenziali. I capelli sono raccolti dietro la nuca da un nodo morbido, che lascia cadere le lunghezze sulla schiena in linee molto pulite.

Sergio Valente for Luigi Borbone
Quattro chiari riferimenti culturali attraversano la collezione di Luigi Borbone, iniziando da uno studio sull'anima della figura femminile del Medioevo, passando per il Settecento dominato da Marie Antoniette, per finire nel dualismo tra forma e tessuto che ricorda le novelle di Canterburry e di Decameron. Così anche l’hairstyle proposto da Sergio Valente si ispira alle settecentesche acconciature dell’epoca di Maria Antonietta, nell’omonimo film di Sofia Coppola.

Grandi teste composte con una parte frontale liscia e molto lucida e un raccolto posteriore che sale nella parte alta della testa in un gioco di intrecci maxi-volume ad effetto spettinato.

Sergio Valente for Antonio Grimaldi
Ancora Sergio Valente nel backstage di AltaRoma-AltaModa. In questo caso a palazzo Besso dove Antonio Grimaldi ha presentato otto abiti della sua Capsule Collection. Una sofisticata mescolanza di toni sfumati che vanno dai blu polverosi al verde della malachite, fino all'avorio.

“Lo stile di questa sofisticata collezione - ha detto Sergio Valente - è ispirato agli anni Venti. Per questo ho voluto ricreare le onde di quegli anni. Un movimento sinuoso sulla fronte che va a chiudersi sulla nuca, completando il raccolto con uno chignon basso”.

Photo Credits:Piero Cavallo

Tags: l'oréal professionnel

Pubblicato il 24.07.2014

Scelti per te

Look da AltaRoma-AltaModa

Raccolti, lunghi, corti. Tanti hair mood per le sfilate di AltaRoma-AltaModa curati dai parrucchieri L'Oréal Professionnel. - 3. puntata

Backstage delle sfilate

Continua il nostro report da AltaRoma-Altamoda. Dove nel backstage hanno lavorato gli stilisti di L'Oréal Professionnel. 2. puntata

8 hairstyle visti sulle passerelle da replicare in salone

Le passerelle di moda internazionali sono oggi, insieme ai social media, una delle principali fonti di ispirazione nella creazione di tendenze. Quindi, quando “parlano”, ci tocca prendere nota.

Gli hairlook Toni&Guy per la Milano Fashion Week

Code messy e chignon bassi per completare gli abiti della collezione SS19 di Arthur Arbesser e Philipp Plein.

Lascia un commento



Avvisami quando vengono pubblicati nuovi commenti


Digita le parole che vedi qui sotto: