Estetica.it

Balay Lama

Balay Lama

Il balayage di Candy Shaw è una tecnica che i coloristi americani hanno imparato ad amare.


L'hair painting è il trend che i coloristi hanno recentemente definito, più di ogni altra tecnica di tendenza, come un’abilità essenziale da padroneggiare. È in voga ora più che mai ed è applicabile a look come il “melted hair” e i colpi di luce “sunkissed”, ed è anche definito come “strobing” o “watercolor”, se usato con tinte coloratissime.

Candy Shaw è la colorista americana che ha ripreso questa tecnica francese e l’ha trasformata in un successo immediato e in un fenomeno Instagram attraverso la sua personale interpretazione, la formazione e i prodotti correlati, oltre a un’impeccabile campagna di branding sui social media.

Il termine balayage proviene dal francese “spazzare”, ed è il metodo moderno di applicare uno speciale schiarente con una tecnica a mano libera direttamente sui capelli, per simulare gli effetti del sole. Il risultato è quel look naturale e “baciato dal sole” che le donne desiderano, e che le fa apparire come se avessero passato l’estate in spiaggia. Oggi il termine è sinonimo di hair painting.

Affettuosamente chiamata “The Balay Lama™” dai suoi devoti follower, Candy ha insegnato la sua particolare tecnica di balayage veloce, efficiente e “commercialmente conveniente” per decenni. “Il mio obiettivo è sempre stato quello di insegnare agli stylist a lavorare in modo più efficiente e con meno fatica, e di aiutarli a colorare il proprio cammino verso un business di successo! La nostra tecnica, così come i prodotti abbinati, permette agli stylist di lavorare su un numero doppio o triplo di clienti in un'unica giornata, seguendo le tempistiche abituali ma con un ricavo più elevato. Proprio un gioco da ragazzi!”.

La tecnica di balayage di Candy è diversa da tutte le altre presenti sul mercato, per diverse ragioni: pur essendo da un lato sistematica, precisa e organizzata, dall'altro fornisce risultati personalizzati, artistici e customizzabili secondo le singole esigenze. Da un punto di vista pratico, rispetto alle tecniche più diffuse, Candy lavora su sezioni di capelli più larghe, ponendo una maggiore enfasi sul posizionamento del colore. E anche se i corsi della stilista presso la sua accademia di Atlanta registrano già il tutto esaurito con un anno di anticipo, si ha sempre la possibilità di incontrarla ai principali hairshow e fiere di settore del Nord America.

Il balayage è una tecnica più rapida, più conveniente, più ecologica e molto più divertente di quella tradizionale con la stagnola. Candy Shaw, chiamata ormai da tutti la “Regina del Balayage”, cura il look di molte celebrities ed è stilista di seconda generazione: suo padre, lo stylist Jamison Shaw, ha vinto in passato competizioni a livello mondiale.

Realizza le sue creazioni nel salone di proprietà ad Atlanta, il Jamison Shaw Hairdressers, dotato di ben cinquanta postazioni, e alla Balayage Training Academy. È anche la fondatrice di quello che è stato recentemente definito “il brand di colorazione maggiormente in crescita e più riconoscibile al mondo”, ovvero Sunlights® Balayage. Candy si è formata a Parigi sotto la guida di Jacques Dessange, Jean Louis David e Bruno Pittini, ed è stato quindi naturale per lei scegliere la tecnica del balayage, che insegna da oltre vent'anni formando decine di migliaia di stylist di tutto il mondo.

Il problema del balayage” racconta “è che nasce come metodo francese, e per la maggior parte degli stylist americani è stato molto difficile da approcciare”. Dopo anni di studio, la stilista ha fatto sua questa tecnica e l'ha quindi “americanizzata” e resa più sistematica, rendendola più agevole da apprendere per gli stylist di scuola anglosassone. Dopo averla condivisa con decine di migliaia di stylist, in classe e on stage per oltre due decenni, Candy sentiva la necessità di individuare un metodo che potesse raggiungere milioni di stylist in tutto il mondo. Così ha sviluppato la Balay Box®, una vera e propria “lezione di balayage in scatola”, contenente tutto ciò di cui uno stylist può aver bisogno, inclusi materiali formativi, per apprendere e realizzare il balayage.

“Mi sono resa conto che non avrei potuto essere in più posti contemporaneamente” afferma Candy “così ho dovuto inventare un modo per diffondere in tutto il pianeta il messaggio della rivoluzione nel balayage. E la Balay Box è il mezzo perfetto per questo scopo”. Sunlights e Balay Box hanno recentemente festeggiato il loro secondo anniversario all'America's Beauty Show di Chicago, la scorsa primavera. Da quel momento, Sunlights si è diffusa a macchia d'olio e ha conquistato la distribuzione di tutto il Nord America, fino a raggiungere tutti i continenti.

“Ricordo quando abbiamo fondato la società, quasi due anni fa ormai. Ci avevano assegnato un piccolo stand di 3 metri per 3, sul retro della fiera, vicino ai servizi. Ci sentivamo come i figliastri dello show. Ma appena la fiera ha aperto, hanno dovuto chiamare la sicurezza per disperdere la folla che si era radunata attorno a noi, perché stava bloccando il passaggio e le uscite di sicurezza. È stato in quel momento che ho capito che eravamo destinati a fare qualcosa di grande!”.

Per leggere tutta la storia di Candy, il sito www.sunlightsbalayage.com

Tags: candy shaw balayage

Pubblicato il 14.12.2016

Balay Lama

Scelti per te

Josh Wood nuovo Global Color Creative Director di Redken

Il team Redken dà il benvenuto a uno dei coloristi più rispettati e influenti del pianeta, che si affiancherà a Guido Palau, Global Creative Director.

The Influencer: le nuove webstar

The Influencer è il primo docu-reality dedicato alle star del web. Un format in onda ogni sabato su Real Time che svela i trucchi del mestiere attraverso i retroscena e i dietro le quinte di tre celebri webstar.

Lascia un commento



Avvisami quando vengono pubblicati nuovi commenti


Digita le parole che vedi qui sotto: