Estetica.it

Bellezza maschile: non più solo rasature

Bellezza maschile: non più solo rasature

L'uomo sfida la donna allo specchio. Non solo shampoo e dopobarba ma mille altri prodotti ed esigenze. E i capelli riacquistano la loro importanza. Le rasature sexy alla Vin Diesel sembrano essere superate...


Justin Bieber ha più di 103 milioni di followers su Twitter. Su Instagram, il re è Cristiano Ronaldo con più di 115 milioni. Segue The Rock, alias l'attore e wrestler Dwayne Johnson, con 95,7 milioni di follower. L'esteriorità è a tutti gli effetti un nuovo valore, ben lungi però dall'essere sinonimo di bellezza. L'uomo non mira ad essere il più bello, piuttosto il più interessante, il più affascinante. Ben vengano i difetti se compensati in modo astuto e professionale. Dwayne Johnson, appunto, è calvo e va fiero della sua pelata, così come alcuni degli sportivi più famosi e pagati. Mento poco prominente? C'è sempre un pizzo a risolvere le cose. Viso grassottello? Obbligatorio puntare tutto sulle basette. L'uomo ha capito benissimo quanto l'estetica non sia un mero vezzo ma possa essere una fedele alleata.

Un po' di storia: nel 1994 il giornalista Mark Simpson coniò per il quotidiano The Indipendent il termine metrosexual per indicare l'uomo moderno occidentale che si prende cura della propria bellezza e del proprio fisico in maniera simile alla donna. Ora questo termine ha perso gran parte del suo valore perché l'uomo evolvendosi in direzione beauty si è avvicinato all'Olimpo del consumo. Gli uomini che si dedicano alla propria bellezza in maniera aggiornata e competente sono sempre di più, così come sono sempre di più le aziende che lanciano sul mercato prodotti pensati per lui, sia per i capelli, sia per la barba e i baffi.

Più forbici, meno rasoio

I barber shop imperversano, barba e taglio only for men sembrano essere uno dei trend del momento. “Io ho iniziato nel 1995 – ci spiega Diego Zaffaro, co-titolare, insieme al socio Fabio Cursale, del salone Sir di Pavia – quando ancora tutti guardavano solo all'unisex. Sono stato un precursore in un tempo un po' buio per la mia categoria. Ma avevo una visione e l'ho coltivata fino a diventare uno dei membri italiani dell'International All Star Team American Crew, il pool di hairstylist internazionali che si occupa della formazione specifica in tema uomo per American Crew.

Credo che attualmente il mercato sia saturo, ci sono tanti barber shop e, purtroppo, in troppi non hanno l'adeguata formazione, la preparazione che questo mestiere merita. Lo dimostra il fatto che anche lo stile si è andato appiattendo via via: all'inizio la pelle scoperta poteva essere una novità, che si è andata sempre più sposando con la barba, più o meno lunga. Ora stiamo assistendo a 'un back to the future' : torniamo al cliente, alle peculiarità del suo capello, alle sue singole e personali necessità e desideri. Tutte queste eccessive rasature, sui lati e sulla nuca soprattutto, avranno presto fine per far spazio a un graditissimo ritorno di fiamma: il taglio tailor made, fatto in modo impeccabile ma moderno e costruito ad hoc per ogni uomo. Noi stiamo proponendo, e al tempo stesso ci richiedono, onde, morbidezze, capelli plasmabili, da pettinare e da gestire con l'ausilio dei nuovi prodotti di styling che nel frattempo hanno fatto passi da gigante. Io lo chiamo il 'new normal trend': i tagli devono ritrovare la ratio nello studio morfologico e nello stile, allontanandosi il più possibile dalle icone di riferimento.

E la rivendita conquista l'uomo? “Dal mio salone ogni cliente esce con almeno 1-2 prodotti. Posso dire che la rivendita costituisce il 15/20% del mio fatturato. Ma è la conseguenza naturale del mio approccio: fornisco un servizio a 360° e l’appuntamento in salone è solo lo step iniziale. C’è da dire che l’uomo rispetto alla donna ha diverse esigenze di trattamento: lava i capelli tutti i giorni (o dovrebbe…), cute grassa, forfora”.

Tags: barber shop diego zaffaro

Pubblicato il 21.11.2017

Bellezza maschile: non più solo rasature

Scelti per te

Barber Shop, i 10 look maschili più richiesti

Tagli di ispirazione seventies e street style, che si rifanno all’old school, reinterpretati in chiave contemporanea.

Attori con la barba

Beard look: l’ultima ossessione dei bellissimi di Hollywood.

Arredamento Barber Shop. A chi rivolgersi

Nata nel 2014 e con sede a Bari, la Sen Martin risponde alle nuove esigenze del mercato, realizzando arredi moderni con il cuore vintage.

Tagli di capelli strani

Colore, taglio, styling: come dev’essere un’acconciatura per rientrare nella famigerata categoria dei tagli capelli strani? 

Plants are my passion: intervista a Cindy K. Angerhofer di Aveda

In occasione della presentazione a Milano della linea Invati AdvancedTM - Estetica ha incontrato l’Aveda Executive Director of Botanical Research Cindy K. Angerhofer. 

Lascia un commento



Avvisami quando vengono pubblicati nuovi commenti


Digita le parole che vedi qui sotto: