Estetica.it

Capelli come Audrey Hepburn: uno stile da imitare

Capelli come Audrey Herburn: uno stile da imitare

I tre look di Audrey Hepburn che non smettono di piacere: frangetta, beehive e chignon. Idee per ispirarsi allo stile indimenticabile della protagonista di “Sabrina”.


Audrey Hepburn è senza dubbio un'intramontabile icona di stile. Un po' perché protagonista di film che hanno fatto la storia del cinema – da “Vacanze Romane” a “Colazione da Tiffay”, da “Sabrina” a “My Fair Lady” – un po' perché il suo fascino e il suo naturale senso per l'eleganza e il bello l'hanno resa riferimento per le donne, e il mondo della moda, per più di mezzo secolo.

Audrey Hepburn il 4 maggio avrebbe compiuto 88 anni ma la sua stella continua a splendere e non solo sulla Walk of fame. Il suo stile è indimenticabile ancora oggi fa la differenza tra ciò che è semplicemente di moda e ciò che la moda la fa. La famosa affermazione di Coco Chanel “La moda passa, lo stile resta” sembra essere stata coniata ad hoc per Audrey Hepburn.

In primis, per le sue acconciature, il suo modo di portare i capelli, sbarazzini ed eleganti al tempo stesso. La corta frangetta di Audrey Hepburn non conosce tramonto. Certo, in certe stagioni è più in auge di altre ma continua ad essere un must in fatto di capelli corti e non solo. In fondo, chi non ha mai desiderato avere i capelli come Audrey Hepburn in uno dei suoi film più famosi? Chi non ha amato l'acconciatura di “Colazione da Tiffany”? Chi per un attimo non ha desiderato di avere i suoi capelli corti con frangetta come in “Vacanze Romane” (ideale abbinamento alle folte sopracciglia che incorniciavano il suo dolce viso da gatta) ? Ecco allora alcune semplici dritte per farsi ispirare dalle più famose acconciature di Audrey Hepburn.

Colazione da Tiffany – Il Beehive

Beehive letteralmente vuol dire alveare. E, di fatto, un po' di alveare si tratta. Acconciatura nata negli anni Sessanta ad opera dalla parrucchiera italo-americana Margareth Vinci, è un evergreen che piace anche oggi: basti pensare ad Adele, o alle serie televisiva “Mad Men”, o ancora all'indimenticata Amy Winehouse. Capelli cotonatissimi, fermati da dosi abbondanti di lacca, pettinati accuratamente e fissati verso l'alto. Il personaggio di Holly Golightly in “Colazione da Tiffany”, e chi mira ad avere i capelli come Audrey Hepburn ha questo film come preciso riferimento, sfoggia un prezioso diadema. In sua assenza, si possono scegliere anche forcine invisibili o un sottile nastro in tinta con l'abito.

Attenzione a: una simile acconciatura presuppone capelli medio-lunghi e un acconciatore di fiducia. Il fai da te per un beehive è pericoloso perché potrebbe portare a “cadute inattese” durante la giornata.

Da scegliere se: a meno che non si abbia uno spirito rock alla Winehouse, è un'acconciatura ideale per matrimoni, gala e momenti di festa. Più facile da portare se la cotonatura è leggera e il volume contenuto, è ideale abbinata a un tubino nero e a una collana di pelle (o una mise anni Cinquanta: gonne a ruota e vita strizzata), ça va sans dire. L'età non è una condizione essenziale: non per forza si deve essere giovanissime ma occhio ai capelli bianchi che le acconciature, e i capelli verso l'alto, mettono inevitabilmente in risalto.

Sabrina – La frangetta

Corta e sbarazzina, ingioiellata da tirabaci posizionati ad arte: è forse la cortissima frangia il look più famoso di Audrey Hepburn. Grazie al film Sabrina, la mini frangia ha fatto epoca ma la stessa attrice l'ha portata per più anni (anche nel film vacanze Romane), nella vita privata e sui red carpet. Sono tante le celeb che ha più riprese l'hanno scelta (complice anche il successo planetario del taglio pixie): da Victoria Beckham a Rihanna, da Alexa Chung a Katy Perry, da Miley Cyrus a Jennifer Lawrence. Piace perché incornicia il viso, sottolinea lo sguardo e mimetizza una fronte troppo bassa. In questo caso, meglio che la frangia sia sfilata e scomposta, proprio alla Audrey.

Attenzione a: per uno stile Sabrina-Audrey, deve essere ovviamente accompagnata da capelli corti, non cortissimi, e portati all'indietro, meglio se fermati da invisibili o forcine-gioiello. Composta e pettinata per uno stile più formale, portata tutta da una parte per citare letteralmente il personaggio di Sabrina.

Da scegliere se: prima di tutto, occhio alle sopracciglia che devono essere sempre curatissime e ben pettinate (ad ala di gabbiano, il top). E poi, tanto, tanto mascara per sottolineare lo sguardo e allungare gli occhi verso i lati. Il trucco delle palpebre deve risultare comunque leggero, meglio puntare sulle labbra. Se il viso non è proprio magrissimo, meglio far scendere qualche ciocca anche lungo i lati. Bene anche il binomio frangetta-coda di cavallo, ma in questo caso meglio non aver superato i Trenta...

Una Cenerentola a Parigi – Lo chignon

Con Fred Astaire diventa modella e accetta la moda nella sua vita. Il look in questo caso è dei più semplici: un carrè con punte all'insù e frangetta, a volte una piccola coda di cavallo. Capelli adattissimi allo stile intellettuale e un po' sottotono del suo personaggio. Ma al momento del debutto in passerella, tutto cambia e al posto della maglia a collo alto compare un vestito in tulle e un delizioso, elegante e civettuolo chignon.

Attenzione a: lo chignon di Audrey è portato con frangetta (sempre per mimetizzare un po' la fronte) ed è rigoroso, tirato e composto. Deve quindi sposarsi a un abito dello stesso stile: magari a bustier e rigorosamente romantico.

Da scegliere se: per stupire una sera, per scoprirsi un po' nuove e diverse, per assaporare lo stile degli anni Sessanta. D'obbligo: eyeliner, vita stretta e la mano d'opera del parrucchiere. Chi si ispira ai capelli di Audrey Hepburn non può assolutamente lasciare nulla al caso.

Tags: audrey hepburn hairlook

Pubblicato il 28.05.2017

Capelli come Audrey Herburn: uno stile da imitare

Scelti per te

Acconciature capelli cortissimi

Sensuali, dinamici e di impatto, i tagli in versione XXS consentono di cambiare stile con un solo colpo di pettine.

Biondo Pop Champagne, la colorazione più trendy dell’autunno 2017

Una tonalità di biondo che ha riscosso un grande successo.

Lascia un commento



Avvisami quando vengono pubblicati nuovi commenti


Digita le parole che vedi qui sotto: