Capelli dirty Blonde: il biondo… impuro | estetica.it
Estetica.it

Capelli dirty Blonde: il biondo… impuro

Spopolano tra le celebrities i capelli dirty blonde, variante “sporche” del biondo classico. E tra le pagine di Instagram è tra i blend più amati di questa primavera. 


La regina della coda (extra)lunga, per l’Oscar party di Vanity Fair si è presentata qualche settimana fa con questa acconciatura Hollywood Waves, interpretata con capelli dirty Blonde. Che dire, il classico platino è stato spodestato dalla novità di queste ultime settimane… e anche la più glamour delle acconciature si sposa benissimo con questa variante dirty a base castana con qualche ramatura.

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da �� (@bellahadid) in data:

È lei la regina dei capelli dirty blonde, la top più lanciata del momento, Bella Hadid. Perché se è vero che non esistono più le mezze stagioni, di certo ci sono ancora le vie di mezzo nelle tinte. Questi capelli dirty blonde sono l’archetipo del pantone più cool del momento: la mezza strada tra il biondo e il castano (con qualche fuoriuscita rosso rame). Su Instagram Bella Hadid ha postato un commento accanto a ai suoi capelli dirty blonde: ritorno alle origini.

E a proposito del social più fashion, ecco altri esempi di capelli dirty blonde. Questo blend ha sfumature molto diverse da quelle scelte da J.Lo e Bella Hadid. Innanzitutto per le striature di colore, molto più evidenti in questo caso. E poi per l’accostamento del colore di fondo, un castano scuro, e la superficie biondo platino.

Finora soltanto hairstyle lunghi, ma i capelli dirty Blonde si accompagnano alla perfezione anche con tagli medi come il glorioso wavy bob, il caschetto medio ondulato. Questo blend ricorda molto i celebri “colpi di sole” che imperversavano negli anni Ottanta, anche se la tinta più chiara in questo caso ha una morbidezza bionda piuttosto inconsueta.

I capelli dirty blonde sono sinonimo di luce armoniosa. Si tratta di una tinta molto semplice da gestire, e in più nasconde i primi capelli bianchi come pochi altri shatush sanno fare. Definire le nuance che raccoglie il dirty blonde non è semplice, ma sicuramente la tendenza si basa su un biondo più caldo, con sfumature caramellate e quasi sempre un tocco ramato. Tecnicamente si ottiene con sfumature verticali di due o tre colori molto simili, senza profondità eccessive.

Lo styling migliore per valorizzare i capelli dirty blonde è quello delle beach waves, ma con un boccolo molto ampio. Mai onde troppo strette e definite. Il segreto per dare la sfumatura dorata e luminosa è un prodotto lucidante in grado di riflettere al meglio le diverse sfumature di colore che compongono le singole ciocche.

Tags: dirty blonde tendenze estate 2019 beach waves wavy bob

Pubblicato il 07.05.2019

Scelti per te

Capelli afro, i trend

Tre tendenze afro della prossima stagione secondo James Earnshaw, Creative Manager Bad Apple Hair.

Mullet dell’autunno-inverno 2019: cinque consigli per un look femminile e moderno

È stato il grande successo sulle spiagge estive del 2019! Ma dimenticate tutte le improbabili acconciature che possono venirvi in mente: il mullet dell’autunno-inverno 2019 sarà decisamente diverso.

Lascia un commento



Avvisami quando vengono pubblicati nuovi commenti


Digita le parole che vedi qui sotto: