Class Hair Academy Trend Preview 18-19 | estetica.it
Estetica.it

Class Hair Academy Trend Preview 18-19

Class Hair Academy Trend Preview 18-19

Tutti insieme appassionatamente per festeggiare il decimo anniversario di Class. Oltre 450 acconciatori hanno assistito alla presentazione delle tendenze del prossimo autunno-inverno.


Sono tre la macro tendenze che sono stata presentate domenica 7 ottobre 2018, presso il Teatro Obihall di Firenze da Class Hair Academy: Traveller (minimalismo, destrutturazioni e colori iridescenti), Explorer (natural design, tagli avvolgenti, tonalità di terra e legni) e Adventurer (web fashion, nuance brillanti e tagli netti). L’evento è stato anche l’occasione per festeggiare i 10 anni di Class. Novità del 2018? Uno show dedicato a Flow Colors.

Visione, metodo e creatività: attorno a questi tre concetti ruota il mondo di Class Hair Academy. Un’azienda nata a Prato, 10 anni fa appunto, da due professionisti, Luigi ed Ernesto, che hanno unito le proprie capacità. Oggi Class guida oltre 300 saloni in tutta Italia, fornendo loro strumenti e cultura per diventare artefici del proprio successo.

Ad aprire l’evento uno spettacolo di ballerini professionisti, ai quali si è aggiunto tutto lo staff di Class Hair Academy. Una maniera divertente e originale per celebrare il decimo anniversario “Un modo per ringraziare tutti coloro che ci hanno seguito in questo viaggio. Un viaggio che ha visto tutti protagonisti e artefici, che ci ha permesso di incontrarci e di condividere una parte del nostro cammino” ha detto Luigi Neri, Art Director Class Hair Academy. Al suo fianco, a dare il benvenuto agli ospiti, Ernesto Spica, Commercial Leader Class Hair Academy.

A seguire sono stati chiamati sul palco, per i ringraziarli dei 10 anni di bellezza con Class, il make up artist Simone Belli, e il primo cliente Giovanni Pederiva del salone Gianni Staff.

Come descrivere questi 10 anni? “Emozionanti, ricchi di ispirazione e adrenalinici” ha detto Luigi Neri. “Non vedevo l’ora di condividere questi festeggiamenti con i colleghi e i clienti, che mi hanno accompagnato in questo percorso”. Secondo Ernesto Spica sono stati: “Magici, emozionanti e gratificanti. Di ricordi bellissimi ce ne sono tanti, ogni momento è stato magico, dal lavoro svolto agli standing ovation; forse il momento più emozionante è stata l’apertura dell’evento di domenica. Abbiamo deciso di salutare la platea non soltanto io e Luigi, ma con un balletto con tutta la nostra organizzazione! Ci siamo divertiti da morire, e soprattutto ci tenevamo che il primo grande applauso fosse per loro, perché è proprio con loro che condividiamo questo grande sogno di nome ‘Class’”. E come saranno i prossimi 10 anni? “Saranno un sogno, come sono stati i primi 10, rinnoviamo la nostra voglia di essere realmente utili ai nostri colleghi attraverso la formazione e la vicinanza, la realizzazione dei loro sogni è la nostra felicità. Saranno altri dieci anni di ‘un cuore che pulsa’”.

Le novità del programma education? “Questi primi 10 anni rappresentano un punto di arrivo, ma anche un punto di partenza; quest’anno infatti abbiamo lanciato il quarto pilastro dei nostri metodi: il metodo ‘Class in Action’. Chi fa parte di Class conosce molto bene l’importanza di acquisire un metodo di lavoro. Tutta la nostra formazione è incentrata su questo: al Metodo Taglio, Metodo Flow Colors e Metodo Ricerca, da quest’anno, chiudiamo il cerchio con il Metodo “Class in Action”, un percorso manageriale di due anni, dove tutta l’attività didattica è incentrata nel trasformare la formazione in “azione”, nell’inserire all’interno del salone delle abitudini che, se allenate e acquisite, portano più guadagno all’acconciatore e più tempo libero per sé” ha spiegato Ernesto Spica.

Dopo la parantesi dedicata all’aspetto più manageriale della professione di acconciatore da parte di Ernesto, sono stati introdotti i trend della prossima stagione. “La nuova collezione racconta di un viaggio nelle nuove estetiche, perché il mondo di oggi è cosi veloce che non è sempre facile catturarle. Un viaggio quindi nell’infinità delle tendenze, che sono sempre uno specchio della società perché una tendenza esiste se c’è qualcuno che la desidera. Il digitale ha influenzato molto la modacapelli. Fino a pochi anni fa solo i punk e pochi altri si facevano i capelli blu, oggi si fanno con molta leggerezza in più. Abbiamo individuato tre tendenze (Traveller, Explorer e Adventurer), che abbiamo abbinato alle caratteristiche di ogni donna perché ogni donna deve trovare il modo di esprimere la sua personalità e unicità” ha raccontato Luigi Neri.

Novità di questa edizione, una parte dell’evento è stata dedicata a Flow Colors: “Flow Colors è il nostro sistema di colorazione in orizzontale che ci permette di creare infiniti flussi di colore. Un sistema di colorazione che mette al centro le competenze del parrucchiere e gli permette di creare colori unici e inimitabili. Con Flow Colors un acconciatore può cucire addosso a ogni donna uno stile assolutamente personalizzato, ma soprattutto ha l’opportunità di far vivere un’esperienza unica alle consumatrici, dando valore alla relazione con esse e nel frattempo aumentare la fiche media. Noi siamo sempre stati riconosciuti per il grande lavoro che facciamo sulla ricerca, non presentiamo una semplice collezione moda, bensì presentiamo 3 macro trend che sono il frutto della ricerca di tendenza fatta dal nostro direttore artistico Luigi Neri. La ricerca è assolutamente utile alla cultura dell’acconciatore, ma è la ricerca insieme al colore che portano il miglior contributo al business del salone.
Il prossimo anno i nostri eventi si chiameranno FLOW COLOR TREND, proprio per sottolineare l’obbiettivo di presentare i tre macro-trend colore di stagione che saranno sicuramente indispensabili per aumentare la fiche media” ha raccontato Ernesto Spica.

Si sono poi alternati sul palco tre show:

  • Adventurer: “I colori e le forme che il nostro occhio vede sui social diventano fonte di ispirazione. Tagli caratterizzati da linee nette si combinano con nuance che hanno a che fare con i colori degli schermi. Tocchi di colore vivace illuminano così le basi scure” ha spiegato Luigi Neri.
  • Traveller: “La tendenza del minimal è presente da molti anni, ma ogni stagione si evolve e cambia aspetto. Se fino a poco tempo fa era asettico e freddo, oggi il mondo minimale prende un calore diverso. Via libera a toni pastello e leggeri, che hanno tonalità cromatiche che vanno dai lilla trasparenti ai rosa molto chiari e ai grigi acciaio. Il fil rouge? L’iridescenza! Le forme sono sempre pulite, ma i perimetri più destrutturati, leggeri e poetici” ha raccontato Luigi Neri.
  • Explorer: “La tendenza del naturale è sempre molto attuale. Non si tratta di una natura wild, ma addomesticata. Un naturale fatto ad arte. Le tonalità dei capelli sono state rubate dalla natura, e ricordano i colori del legno e della terra. Le linee? Morbide e avvolgenti” ha spiegato Luigi Neri.

La giornata di domenica si è conclusa non solo con una cena e un party per celebrare il 10° anniversario, ma anche con uno spettacolo del Circo Nero di Firenze, che ha messo in mostra i freaks dei nostri tempi, chi è diverso e chi si sente diverso anche solo per una sera. Per una notte all’insegna degli eccessi e della follia, ma anche del romanticismo, della disperazione e della paura.

Tags: class trend preview show moda capelli

Pubblicato il 11.10.2018

Class Hair Academy Trend Preview 18-19

Scelti per te

AIPP AWARDS 2018-2019: i vincitori e le loro collezioni

Annunciati i 5 vincitori delle varie categorie che si sfideranno per contendersi l'AIPP Grand Trophy.

Alternative Hair Show 2018: MYSTIQUE

Mystique era il tema di questa edizione dell’Alternative Hair Show, tenutosi alla Freemasons 'Hall di Covent Garden, a Londra. I due show hanno raccolto £ 205.000 per la Alternative Hair Charitable Foundation Fighting Leukemia, a favore della lotta alla leucemia.

Lascia un commento



Avvisami quando vengono pubblicati nuovi commenti


Digita le parole che vedi qui sotto: