Il concorso di Piazza dei Mestieri | estetica.it
Estetica.it

Il concorso di Piazza dei Mestieri

Il concorso di Piazza dei  Mestieri

Terza edizione del concorso d'acconciatura organizzato da Piazza dei Mestieri di Torino. Cinque scuole in gara, Estetica media partner e un tema da sviluppare: “I tempi della bellezza”.


Il tempo come storia e il tempo come velocità di esecuzione. Il concorso d'acconciatura organizzato nell’ambito del Cartellone Eventi Culturali 2016 dall’Associazione Piazza dei Mestieri – una scuola-lavoro dedicata ai ragazzi tra i 14 e i 20 anni che vuole ricreare il clima delle piazze di una volta, dove persone, arti e mestieri si incontravano – ha voluto valorizzare entrambi questi aspetti del tempo. “Ogni bellezza ha la sua collocazione nella storia e ogni bellezza, per essere realizzata, necessita di un tempo di lavorazione, spesso molto breve” ci ha raccontato Luca Basso del Centro Immaginazione e Lavoro Torino.

Promosso in collaborazione con L'Oréal Italia, il concorso ha visto la partecipazione di 5 scuole:

  • Ciac di Ivrea-Ciriè-Valperga

  • Cris di Orbassano

  • Filos Formazione di Novara

  • Immaginazione e Lavoro di Torino

  • Immaginazione e lavoro di Milano

  • Scuole San Carlo Torino

Due invece le fasi del concorso. La prima si svolgeva in laboratorio ed era inerente il tempo come storia: gli allievi concorrenti avevano cinque ore per interpretare un’acconciatura di Tim Hartley tratta dall'Artbook Estetica 70 years. A giudicare i lavori di questa sezione, Francesca Amenta, acconciatrice del salone "Parrucchieri Larosa" e Alex Aiosa, acconciatore del salone "Divi & Dive".

La seconda fase del concorso ha visto i giovani concorrenti sul palco dell’Area Polifunzionale per tre pedane-moda da 40 minuti l'una: raccolto, intrecci, piega ad onde.

I giudici: Luigi Silvestro, titolare del salone "Giovio & Silvestro Parrucchieri" e direttore artistico Hair Beauty di Torino Fashion Week, Andrea Larosa del salone "Parrucchieri Larosa", Lucia Preziosi della redazione di Estetica, media partner dell'evento.

Ed ecco i vincitori:

  1. Immaginazione e lavoro Torino che si è aggiudicato cinque buoni spendibili presso centri Decathlon del valore di 60.00 euro cadauno e la possibilità offerta da Luigi Silvestro di visitare il backstage della Torino Fashion Week 2017.

  2. Cris di Orbassano (To), con cinque buoni acquisto spendibile presso centri Decathlon del valore di 40.00 euro cadauno

  3. Filos Formazione di Novara, con cinque buoni acquisto spendibile presso centri Decathlon del valore di 20.00 euro cadauno

Immaginazione e lavoro di Torino si è dunque aggiudicato il primo posto. Abbiamo intervistato Ilaria Poggio, direttore Immaginazione e Lavoro.

Terza edizione per questo concorso d'acconciatura: come è nata l'idea e quali gli obiettivi?

L’idea è nata in collaborazione con il Cartellone Eventi dell’Associazione Piazza dei Mestieri, che promuove eventi e incontri volti a valorizzare il territorio e chi lo vive. L’obiettivo del Concorso di acconciatura è quello di favorire l’incontro e il confronto con altre Agenzie Formative del Piemonte e di altre regioni. Ogni edizione propone un tema che mette in luce creatività e capacità di tutti i partecipanti.

Cosa significa per i ragazzi prepararsi ad una gara come questa?

Vuol dire impegno. Tanto impegno e dedizione. I ragazzi sono protagonisti sin dalla stesura del progetto, nel metterlo alla prova e nel condividerne difficoltà e modifiche. Sopratutto, per loro significa un allenamento continuo.

Quante ore di lavoro ci sono dietro questa vittoria e qual è l'aspetto formativo che ha fatto la differenza?

Una media di sei ore al giorno per circa sei settimane. Tra gli aspetti formativi spicca il valore dell’organizzazione che riguarda sia la strumentazione, sia il padroneggiare tutte le fasi della realizzazione del concorso. Credo però che il valore più importante sia quello del lavoro di squadra che, sono sicura, ha sostenuto i ragazzi nei momenti di maggiore stanchezza. Vorrei infine sottolineare il lavoro instancabile dei nostri docenti che ha consentito di valorizzare al meglio le capacità dei ragazzi.

Quanti ragazzi del settore acconciatura escono ogni anno dalla scuola e quali sono le prospettive di lavoro?

Ogni anno si qualificano nel settore dell’acconciatura 60 ragazzi circa. Le prospettive di lavoro sono molto buone: la nostra agenzia formativa è provvista di un ufficio di Servizi al Lavoro che segue i ragazzi per tre anni dalla qualifica e ha il compito di agevolarne l’inserimento lavorativo.

Tags: evento hair estetica torino

Pubblicato il 07.12.2016

Il concorso di Piazza dei Mestieri

Scelti per te

Cosmoprof non si ferma: WeCosmoprof dal 4 al 10 giugno in formato digitale

Ormai è risaputo che la 53° edizione del Cosmoprof Worldwide Bologna è rinviata alla primavera del 2021, ma nasce un inedito e interessante format digitale per fare business nei prossimi mesi.

Oltre l’industria. Cosmetica Italia per la riapertura dei saloni: il primo incontro #DONTSTOPBEAUTY

#DONTSTOPBEAUTY l’iniziativa di Cosmoprof Worldwide Bologna che dà visibilità al mondo beauty in questo particolare momento. Lo fa anche grazie a un insieme di live dedicati ai protagonisti della bellezza. Gli incontri sono in diretta sui canali social della fiera il 12, 13 e 14 maggio, organizzati come preludio al WeCosmoprof, evento digitale in programma dal 4 al 10 giugno 2020 raggiungibile sul sito della manifestazione.

Lascia un commento



Avvisami quando vengono pubblicati nuovi commenti


Digita le parole che vedi qui sotto: