Domotica: qualche idea per i parrucchieri | estetica.it
Estetica.it

Domotica: qualche idea per i parrucchieri

Domotica: qualche idea per i parrucchieri

Fra i temi caldi del Salone del Mobile di Milano, la domotica sta trovando sempre più campi di applicazione. Insieme a Valentina Trabucco scopriamo quali possono essere i vantaggi anche per un negozio da parrucchiere.


di Daniela Giambrone

Migliorare la qualità della vita in tutti i luoghi abitati. Questo l’obiettivo della domotica, che sviluppa tecnologie mirate ad alleggerire il lavoro quotidiano, oltre a far risparmiare energia e migliorare la sicurezza degli impianti. Un impianto domotico rende intelligente e pilotabile un sistema che coinvolge non solo l’impiantistica elettrica, ma anche la connettività, il condizionamento, la gestione delle priorità di carico e così via. Gli apparati sono comandati da un unico sistema automatizzato in modo da garantire prestazioni ottimizzate ed efficienti: accensione di luci, climatizzazione, attivazione di elettrodomestici, apertura di porte o finestre sono tutte attività facilmente gestibili da un sistema domotico integrato.

Ormai la domotica si sta diffondendo in tante attività del terziario e in abitazioni civili comuni” spiega Valentina Trabucco, responsabile lighting per ElettrogruppoZeroUno S.p.a e consigliere di amministrazione. Nella sua attività di consulenza ai professionisti e ai privati, Valentina incontra numerosi casi in cui applicare la domotica. “Il vantaggio fondamentale nell’adottare questa soluzione sta nella possibilità di controllare tantissime funzioni diverse, come luci, temperatura, tapparelle, audio o sistema antifurto. Tutto con un semplice tocco. Con la funzione risparmio energetico si possono controllare i carichi elettrici durante i servizi e i consumi. E oggi si può interagire con il sistema domotico anche a distanza tramite smartphone”.

A suo avviso, che tipo di caratteristiche dovrebbe avere un salone di acconciatura per essere adeguato a questa scelta: grande, piccolo, openspace...?

Tutti e tre in realtà. Grazie alla regolazione personalizzata di luce, musica, temperatura, sicurezza e consumi si può migliorare il confort di ogni ambiente.

Quali sono gli elementi di un negozio da parrucchiere che potrebbero essere declinati secondo questo modello?

L’organizzazione di un salone non differisce troppo da quello di un’abitazione. Tramite il touch screen per esempio, il tradizionale schermo a parete o da remoto se tramite smart phone, si possono accendere o spegnere tutti i dispositivi collegati. Si possono inoltre programmare, a orari stabiliti, diversi scenari (relax, wellness, party, ecc.) a seconda delle proprie esigenze, impostando e gestendo anche l’impianto audio. La combinazione di audio e luci, all’interno di un salone, può rendere l’ambiente piacevole ed accogliente. Programmando in anticipo gli scenari, basterà un semplice click per vedere attuata la propria scenografia accuratamente studiata in anticipo. Anche il controllo dei carichi elettrici e dell’impianto antifurto possono essere gestiti da un solo comando e, se alla chiusura si teme di aver lasciato luci accese o di non aver chiuso le serrande, si può ovviare al problema controllando la situazione direttamente dal proprio smart phone.

Quali sono i costi ipotizzabili per l'adozione di soluzioni di questo tipo?

Mediamente un 30% in più di un impianto tradizionale. D’altro canto, il controllo intelligente delle diverse fonti energetiche può ridurre i costi di gestione dal 20% al 30%.

Perché la riduzione dei costi, insieme alla riduzione dell’impatto ambientale e alla definizione di uno stile di vita sostenibile, sono le sfide cui la domotica vuole rispondere. Una soluzione che può dimostrarsi vantaggiosa e orientata a un futuro rispettoso dell’ambiente anche per i saloni di acconciatura.

Tags: domotica salone del mobile di milano valentina trabucco salone parrucchiere

Pubblicato il 05.04.2019

Scelti per te

Trend barbershop: 3 stili design per la barberia attuale

Non più relegati a un semplice corner, i servizi grooming da alcuni anni sono tornati in auge tanto da meritarsi dei luoghi dedicati. Estetica segnala 3 trend barbershop contemporanei cui ispirarsi.

Tecnologia nel negozio da parrucchiere: sogno o realtà?

Dall’intelligenza artificiale alle app su mobile, sempre più attività quotidiane stanno scoprendo il loro lato high-tech nei settori più diversi. E la tecnologia nel negozio da parrucchiere è già arrivata?

Lascia un commento



Avvisami quando vengono pubblicati nuovi commenti


Digita le parole che vedi qui sotto: