Economia circolare: anche l’acconciatura risponde alla chiamata | estetica.it
Estetica.it

Economia circolare: anche l’acconciatura risponde alla chiamata

Economia circolare: anche l’acconciatura risponde alla chiamata

Sarà il tema del convegno internazionale di venerdì 15 marzo a Cosmoprof Worldwide Bologna. Ma cosa si intende per economia circolare? E come coinvolge il settore acconciatura? Estetica risponde con il supporto di Cosmetica Italia.


di Daniela Giambrone

Il tempo della bellezza consapevole: consumi, regole e imprese verso l’economia circolare. Questo il titolo del convegno internazionale in programma venerdì 15 marzo al Cosmoprof Worldwide Bologna. L'intervento si focalizzerà sul nuovo approccio dell'economia circolare illustrandone la definizione, individuandone i mega trend sociali e ambientali, insieme ai driver di natura politico-legislativa ed economica che ne sono alla base.

È un tema di grande attualità, molto dibattuto, ma che necessita di uscire dalle tavole rotonde più specifiche per poter essere diffuso nel maggior numero di ambiti possibile e per poter essere applicato in tutte le sue potenzialità. Come spiega Cosmetica Italia, la Commissione Europea la definisce un’economia dove il valore dei prodotti, dei materiali e delle risorse è mantenuto nel sistema  economico il più a lungo possibile, attraverso efficienza e attività di prevenzione, riuso, raccolta e riciclo dei rifiuti.

Un approccio innovativo che ha radici nel passato

Un nuovo modo di produrre e distribuire beni e servizi, dunque, che ha però radici antiche: scopo dell’economia circolare è infatti quello di superare la produzione di rifiuti, recuperando l’idea del ciclo naturale che per secoli ha caratterizzato il nostro modo di produrre.

Per mettere in pratica questo principio fondamentale è necessario pensare all’intero ciclo di vita di ogni prodotto partendo da quello che si intende fare dei loro componenti dopo l’uso principale, di modo che ognuno di essi abbia sempre una seconda vita, riducendo così l’impatto negativo del suo utilizzo e della sua produzione.

Sono sei i modelli di business che si possono individuare seguendo questo approccio:

  1. l’uso di materiali ed energie naturali e rigenerabili;
  2. il riciclo dei materiali;
  3. l’upcycling, vale a dire la trasformazione di rifiuti in prodotti nuovi e diversi da quelli originali;
  4. l’estensione della vita del prodotto, attraverso la riparazione, il riuso e la rigenerazione;
  5. le piattaforme di condivisione dei beni;
  6. il prodotto come servizio, in cui conta l’uso e non il possesso.

Come risponde la coiffure a questa nuova esigenza

Sulla base dei dati che raccoglie regolarmente, Cosmetica Italia può affermare che il canale acconciatura, in linea con l’intero settore, è attento a questa tematica che spesso si riflette nelle esigenze di un consumatore sempre più consapevole e interessato all’impatto ambientale del cosmetico nel suo insieme. La messa in pratica di questo nuovo approccio passa attraverso, ad esempio, l’uso corretto dei prodotti, che significa un dosaggio senza sprechi, adeguato al tipo di trattamento, e un’accortezza in più nell'utilizzo delle risorse quali acqua e elettricità. Grande importanza riveste anche lo smaltimento appropriato degli imballaggi, favorendo la raccolta differenziata e la possibilità di riciclo.

In generale, le imprese cosmetiche stanno dimostrando sempre più  l’orientamento a un approvvigionamento sostenibile delle materie prime rinnovabili e non, e a una migliore progettazione del packaging, ad esempio utilizzando materiale riciclato per la sua produzione e favorendone il prolungamento del fine-vita attraverso la sua riciclabilità.

Tags: economia circolare convegno cosmetica italia cosmoprof2019

Pubblicato il 14.03.2019

Scelti per te

Live da New York City: i vincitori internazionali di American Crew 2019 All-Star Challenge 2019

American Crew, leader mondiale nel men’s grooming, ha appena annunciato Emma Jankowski (USA) e Blade Pullman (Australia) vincitori internazionali di All-Star Challenge 2018-2019, la competizione che premia ogni anno i migliori parrucchieri maschili nel mondo.

Catrinel Marlon, nuova testimonial Cotril

La collaborazione dell’attrice con il brand è stata inaugurata al Festival di Cannes, dove Catrinel Marlon ha sfilato sul red carpet per il film “La Gomera”, diretto da Corneliu Porumboiu.

Lascia un commento



Avvisami quando vengono pubblicati nuovi commenti


Digita le parole che vedi qui sotto: