Futuro a colori: intervista ai fondatori di Pulp Riot | estetica.it
Estetica.it

Futuro a colori: intervista ai fondatori di Pulp Riot

Futuro a colori: intervista ai fondatori di Pulp Riot

Estetica ha incontrato Alexis e David Thurston durante la tappa italiana del "The Color Circus Show", l’evento che ha infiammato Milano con colori vividi, energia pura, e tanto tanto rock’n’roll.


Questo ciò che ci hanno raccontato sul brand più irriverente di colorazioni per capelli, ma anche su di loro…

Quando e come vi siete conosciuti?

David Thurston: Io e Alexis ci siamo conosciuti ormai 25 anni fa. Eravamo già amici quando ho deciso di aprire il mio salone per parrucchieri. Cercavo un partner, così ho chiamato la mia amica Alexis che mi ha detto sì. E dopo 3 mesi dall’apertura del salone, abbiamo iniziato a provare dei sentimenti l’uno per l’altro… Dopo un anno e mezzo ci siamo sposati, proprio all’interno del nostro salone.

Da che esigenza è nata Pulp Riot?

Alexis Thurston: Grazie al nostro salone, abbiamo iniziato a notare come i social media stessero diventando popolari tra i parrucchieri. Il nostro salone stava diventando conosciuto, anzi famoso per colori di capelli che creavamo. Stava avvenendo un’inversione di marcia: non erano più le aziende a dettare i trend ma i parrucchieri. Per questo motivo abbiamo creato qualcosa chiamato “Butterfly Circus” che comprendeva un’educazione indipendente per il mondo degli acconciatori. Qualcosa che poi è diventato Pulp Riot, dato che molti erano scontenti anche dei colori che utilizzavano.

Che cosa vi riserva il futuro?

David Thurston: Fondamentalmente siamo partiti da circa 16 colori semipermanenti, ma abbiamo realizzato che non tutti ottengono gli stessi colori, e così abbiamo creato sempre più tipologie, studiate per raggiungere un mercato più ampio. Abbiamo iniziato con un lightener e un ossigeno e negli Stati Uniti abbiamo lanciato FACTION 8, una linea di colorazione permanente. Nel 2019 spenderemo del tempo per creare una nuova linea di styling: shampoo, balsamo e accessori. Stiamo inoltre lavorando a una linea di cosmetici: è questo il futuro per Pulp Riot. È molto impegnativo, ma credo che il futuro sia anche questo. Siamo cresciuti rapidamente negli Stati Uniti e in Europa, ma il mondo è molto più grande di questi due continenti e continueremo a crescere anche in altre parti del mondo.

Alcuni dicono che ormai nel mondo della coiffure si è visto di tutto, invece che cosa manca ancora?

Alexis Thurston: Non penso che si possa vedere tutto. Io penso che alcuni trend ritorneranno ma avranno ogni volta differenti sfaccettature, come la moda degli anni Settanta e degli anni Ottanta che sono tornate in auge, ma che sono stati reinterpretate in modo differente. Penso al colore dei capelli, ad esempio. Molte persone pensano che il colore dei capelli sia un trend, ma non si tratta semplicemente di tendenza, bensì di un cambiamento culturale e di progresso…

David Thurston: 5 anni fa ti avrei detto di sì. Ma oggi, con più esperienza alle spalle, ti rispondo di no, c’è ancora molto da vedere e sperimentare.

Che cosa provi quando cambi radicalmente il look a qualcuno?

Alexis Thurston: Cambiare il look di qualcuno è un onore e bisogna essere assolutamente collaborativi. Non si può essere il tipo di persona che vuole semplicemente mettere in pratica la propria idea. Voglio fare qualcosa che piaccia al cliente e che potrà amare, qualunque cosa sia. È emozionante vedere come il loro atteggiamento cambia. Pensa alla ragazza al piano di sotto che ho appena fatto bionda: era come se volasse mentre si guardava allo specchio ridendo… Io adoravo vederla così felice. Quindi si tratta non solo di cambiare il look, ma anche il tuo atteggiamento.

Cambia totalmente il look all’altro… Che cosa gli fai?

Alexis Thurston: David ha già fatto di tutto e abbiamo sistemato i suoi capelli in modi differenti. Li ha avuti lunghi, colorati (blu, verdi, grigi, biondo platino). Ultimamente ne abbiamo parlato e penso che faremo qualcosa di… design e magari cambieremo anche colore.

David Thurston: Dico solo che deve continuare a cambiare. Mi piace quando cambia, mi piace quando fa i capelli con colori caldi, quando li fa con sfumature fredde, quando ce li ha lunghi, corti e quando non è mai la stessa.

Quali emozioni vi sta dando il “The Color Circus Show”?

Alexis Thurston: Direi che è stato divertente e con una community travolgente. Quando vai in diverse città e paesi e conosci diversi stylist, si ottiene sempre una sinergia, e anche se non parli la stessa lingua, parli la stessa “lingua dei capelli”. E tutti possono trovarsi in questo discorso. Tutti possono pensare fuori dagli schemi e creare una connessione.

È la tua prima volta in Italia? Cosa pensi del nostro Paese?

David Thurston: Questa è la mia settimana volta soltanto negli ultimi 2 anni. Amo assolutamente essere qui. Voglio sempre tornare in Italia e anche se prometto sempre che non mangerò carboidrati… Dopo 5 minuti sto già mangiando carboidrati! Il cibo e le persone qui sono fantastici. Quello che distingue gli italiani è la maggiore passione per la moda. Anche io mi sento più ispirato qui, soprattutto dalla moda maschile. In America le vetrine dei negozi sono molto più femminili, qui anche la moda maschile riesce a essere davvero protagonista. Ed è più audace, più originale. Quindi mi piace molto venire qui.

Tags: pulp riot alexis thurston david thurston

Pubblicato il 05.12.2018

Scelti per te

Pulp Riot a Milano con The Color Circus Show

L’unica data italiana del tour mondiale del marchio americano di colori per capelli sarà il 18 novembre 2018. Biglietti in omaggio con l’acquisto dell’INTRO KIT Pulp Riot.

Intervista a Hairbymisskellyo

Al secolo è Kelly O'Leary-Woodford di Winnipeg, Canada, ma tra il popolo di Instagram è conosciuta semplicemente come @hairbymisskellyo. 

Passione education. A tu per tu con @doug_theo

Quarant’anni e quasi 50mila followers su Instagram. È Doug Theoharis, in arte @doug_theo, color specialist della Pulp Riot squad, ma anche formatore di lunga data in campo hair.

Passione education. A tu per tu con @doug_theo

Quarant’anni e quasi 50mila followers su Instagram. È Doug Theoharis, in arte @doug_theo, color specialist della Pulp Riot squad, ma anche formatore di lunga data in campo hair.

Intervista a Hairbymisskellyo

Al secolo è Kelly O'Leary-Woodford di Winnipeg, Canada, ma tra il popolo di Instagram è conosciuta semplicemente come @hairbymisskellyo. 

Lascia un commento



Avvisami quando vengono pubblicati nuovi commenti


Digita le parole che vedi qui sotto: