I colori di Pulp Riot al Cosmoprof 2018 | estetica.it
Estetica.it

I colori di Pulp Riot al Cosmoprof 2018

I colori di Pulp Riot al Cosmoprof 2018

Allo stand Pulp Riot ricreata una chioma da sirena.


Un'entusiasmante dimostrazione delle colorazioni Pulp Riot si è svolta ieri, 19 marzo, al Cosmoprof 2018 presso il loro stand al Padiglione 25.

Tre coloristi intorno a una modella dai lunghi capelli biondi per creare un'acconciatura ricca di colori, con l’applicazione 6 colori differenti, utilizzando mani e pennelli, ottenendo un look mermaid, con un viola scuro sulle radice, che schiarisce piano piano sulle lunghezze con un blu scuro, azzurro, verde acqua, verde e giallo sulle punte solo di alcune ciocche.

Una colorazione complessa ma che effettuata dai tre coloristi risulta estremamente semplice, dimostrando anche come sia facile applicare queste tinte semi-permanenti.

I colori Pulp Riot hanno una consistenza simile al conditioner con un PH 4, che permette di non seccare il capello, ma di lasciarlo morbido e idratato. Inoltre, essendo un prodotto acido ricco di pigmenti, la chioma riesce ad assorbire più facilmente il colore. Un altro importante ingrediente, contenuto nella formula delle tinte Pulp Riot, che aiuta a trattenere il colore, è la quinoa, un elemento bio che permette di far durare il colore fino a 40 lavaggi, per le tinte scure, fino a 25, per le tinte chiare.

La particolarità delle colorazioni semi-permanenti di Pulp Riot è che a ogni lavaggio i pigmenti sbiadiscono ma allo stesso si rinnovano, diventando dei colori pastello sempre più chiari. Una tecnologia studiata quindi per avere una nuova colorazione lavaggio dopo lavaggio.

I colori si lasciano in posa per 20-40 minuti e si risciacquano con solo dell'acqua tiepida, quasi fredda. Per i look da sirena è necessario lavare prima le ciocche colorate con tinte chiare, come hanno dimostrato i coloristi Pulp Riot, per evitare che il blu si combini con il giallo.

Alla presentazione di ieri i coloristi hanno sottolineato anche come si possano creare infinite combinazioni di colori, ideando look sempre nuovi e di tendenza. In questo modo il colorista diventa un vero e proprio artista, che mette in gioco tutta la sua creatività.

Tags: cosmoprof 2018 hairlook

Pubblicato il 20.03.2018

I colori di Pulp Riot al Cosmoprof 2018

Scelti per te

I parrucchieri e i danni di postura

Carvicalgia, mal di testa, dolore alla schiena e alla gambe? Cari parrucchieri, potrebbe dipendere dal modo con cui tagliate o asciugate i capelli. Ecco i consigli della fisioterapista

Variazioni di castano

Il vero re dell'inverno? Secondo l’hairstylist Cristiano Russo è il castano nelle sue più dolci sfumature...

Lascia un commento



Avvisami quando vengono pubblicati nuovi commenti


Digita le parole che vedi qui sotto: