Estetica.it

Lacche &  Spray

Aveda

Nello styling & finishing, i classici come la lacca si reinventano, affiancati da nuovi prodotti multitasking.


Cominciamo parlando di lacca e chiedendo a Dario Caruso del salone Aveda Caruso Portaromana131 di Milano se è ancora di moda utilizzarla. “Assolutamente sì. Dobbiamo tenere conto che c’è stato un enorme progresso in questo ambito. Le miscele sono cambiate e non creano più l’effetto ‘duro’ del passato, non incollano i capelli ma li lasciano morbidi e leggeri. Inoltre la maggior parte è priva di gas”.

Persino le nuove generazioni di consumatrici le accettano bene, soprattutto le ragazze che scelgono stili ‘classici’ e che rappresentano circa il 50% della mia clientela young. L’altro 50%, formato da chi ama i look d’avanguardia, richiede prodotti che diano effetti più strong e materici. Ed è proprio su questi mood dalla connotazione internazionale che noi puntiamo”.

Cosa ne pensa del boom di spray dalle più diverse performance al quale stiamo assistendo?

Se fino a qualche tempo fa avevano una funzione preminentemente estetica di finishing, ora sono un concreto supporto per il nostro lavoro. Utilizzati prima del taglio, ad esempio, uniformano la superficie dei capelli chiudendone le squame e facilitando la perfezione del risultato. Proteggono dal calore di piastre e phon e possono rappresentare un vero trattamento. Lo dimostra il fatto che le mie clienti li utilizzano anche a casa, e magari più di uno, seguendo i consigli dei tutorial che creiamo appositamente.

Tags: prodotto capelli lacca hairspray styling

Pubblicato il 25.01.2017

Lacche &  Spray

Scelti per te

Cosmoprof 50

Dal 16 al 20 marzo l'appuntamento mondiale con bellezza e business è a Bologna con Cosmoprof Worldwide. Intervista al direttore generale di Bologna Fiere Antonio Bruzzone.

Hair 2016: +1%

Acconciatura in ripresa: ha chiuso il 2016 con una crescita dell'1%. Lo conferma l'Indagine di Cosmetica Italia.

Lascia un commento



Avvisami quando vengono pubblicati nuovi commenti


Digita le parole che vedi qui sotto: