Look che hanno fatto storia | estetica.it
Estetica.it

Look che hanno fatto storia

Il XX secolo ha visto la nascita delle icone di stile. Il lineare tailleur da donna di Coco Chanel, il portamento di Jackie Onassis, il fascino androgino di David Bowie, i pizzi e le perle di Madonna... Accanto a loro, “hairdressing icons” che hanno plasmato la forma e la struttura di ciò che indossiamo ogni giorno, ovvero i nostri capelli!


Vidal Sassoon

 


Vidal cambiò per sempre il modo di portare i capelli e fu proprio la sua abilità nel mettere insieme tutte le conoscenze apprese dai migliori professionisti alla curiosità e alla passione a creare la magia. Scelse di rivoluzionare lo stile quotidiano d’ogni donna creando tagli che avessero integrità e movimento con il solo ausilio di forbici. S’ispirò all’architettura e alla moda, i tagli avevano fondamenta solide e venivano “tagliati” come tessuti. Lo fece con spietata intensità, lavorando instancabilmente fino al raggiungimento della forma perfetta come il bob asimmetrico e il Five Point.

Fondò un’azienda di professionisti con mentalità affini, una catena internazionale di saloni, famose accademie e un brand globale di hair care. Il suo lavoro ha dato più libertà alle donne e catturato l’immaginazione di una generazione. Durante gli anni ‘60 e i primi anni ’70, gli anni della celebrazione della cultura giovanile e della libertà creativa, i tagli di Vidal divennero un marchio d’unità per un intero movimento sociale.

Ungano, Mary Quant, Mia Farrow e David Bailey sono solo alcuni dei nomi tra designer, star del cinema e fotografi che hanno partecipato alla rivoluzione dello stile lanciata da Vidal. Oggi è Mark Hayes a portare avanti l’eredità di Vidal. Afferma Mark: “Nei miei 33 anni di carriera in Sassoon ho avuto la fortuna di lavorare con persone di grande talento. Ad ispirarmi però sono sempre le tradizionali forme geometriche. Ancora oggi, quando creo le collezioni per Sassoon, le parole di Vidal ‘liberarsi del superfluo’ continuano a guidare il mio lavoro e il mio pensiero”.
 

Trevor Sorbie


Ha cominciato dal negozio di barbiere del padre, ha percorso i corridoi di Vidal Sassoon ed infine ha fondato la sua azienda e il suo brand. Trevor Sorbie non è solamente un’icona creativa ma un nome. Da Sassoon ha imparato ad esprimere la sua creatività e a sfidare le convenzioni, terreno fertile per la creazione di alcuni tagli culto, tra cui The Wedge e The Crunch.

Ha vinto quattro British Hairdresser of the Year e svariati premi e titoli; è diventato un ‘Celebrity Hairdresser’ con regolari apparizioni in televisione e ha ottenuto il titolo di cavaliere. Ma Trevor non si è mai veramente allontanato dalla ricerca creativa e a questo proposito afferma: “E’ il desiderio di essere un parrucchiere migliore di ieri a farmi alzare dal letto ogni mattina”. Nel nuovo millennio Trevor continua a far parlare di sé anche per un’altra ragione: la sua campagna di beneficenza “My New Hair”.

Lanciata nel giugno 2006, Trevor vi dedica buona parte del suo tempo offrendo consigli e assistenza personalizzata sull’uso di parrucche a clienti che soffrono di caduta di capelli legata a malattie o terapie e forman personalmente i parrucchieri che dovranno seguire il servizio. Angelo Seminara, “delfino” di Trevor, commenta: “Trevor è stato un maestro e una fonte d’ispirazione eccezionali durante la mia carriera. Ha influenzato il mio approccio nei confronti del settore e mi ha aiutato a capire l’arte della presentazione”.

 

Anthony Mascolo


Anthony è sinonimo di creatività a livello internazionale. Ha girato il mondo rappresentando l’estro e il talento inglesi. Il suo repertorio mette insieme l’artistico e il portabile, definendo tecniche d’impatto e stile. Il suo lavoro d’artista e fotografo coinvolge mezzi di comunicazione diversi attraverso i quali riesce a muoversi liberamente applicando ovunque le sue conoscenze.

Giovanissimo, Anthony entrò nel business Toni&Guy, passo importantissimo per un ragazzo con la passione nel cuore, ma furono il suo talento e la sua intuizione per un orientamento più fashion del lavoro a determinare il suo incredibile successo. Tre volte vincitore del British Hairdresser of the Year, direttore creativo Tigi International e fondatore di Bedhead Studios, Anthony è riuscito a creare stili eccezionali e di facile portabilità che hanno caratterizzato gli anni ‘90 e i primi anni dell’ultimo decennio.

L’attuale creativo Nick Irwin racconta: “Anthony ha una straordinaria capacità di motivare e ispirare gli altri ed è sempre disposto a condividere le sue conoscenze e le sue idee. Ho lavorato per lui per molti anni e la sua capacità di reinventare concetti ed elaborare idee sempre nuove e più ardite per film e servizi fotografici non ha mai smesso di stupirmi. Il suo carisma e la sua energia sono ineguagliabili e, per me, è il più grande hairstylist del momento”.
 

Tags: parrucchieri storici vidal sassoon trevor sorbie anthony mascolo

Pubblicato il 22.12.2010

Icone di stile

Lascia un commento



Avvisami quando vengono pubblicati nuovi commenti


Digita le parole che vedi qui sotto: