Estetica.it

Parrucchiere abusivo a Catania

Parrucchiere abusivo a Catania

Non solo l’assenza di un’autorizzazione, ma anche allaccio illegale alla rete elettrica e personale in nero.


Questa è la curiosa storia di una parrucchiera di Picanello, quartiere del centro di Catania. L’attività, priva di autorizzazione, era pubblicizzata abusivamente con dei cartelli sulla strada. Nel locale è stato rilevato un dipendente in nero.

Ai 2.000 euro di multa per mancanza di autorizzazione amministrativa comunale (SCIA) per aver esposto i cartelloni pubblicitari, si affiancano 15.000 euro di danno stimato relativo al furto di energia elettrica, a causa dell’allacciamento illegale alla rete.

Tags: catania illegale parrucchiere

Pubblicato il 02.08.2017

Scelti per te

Furti in salone

Non solo soldi, ma prodotti, attrezzature, macchinari. Furti su commissione per rifornire un mercato illegale? Secondo la Cna, sì!

“Basta che paghi”? C’è molto di più: Super Clienti e Clientela Sociale

Finito il tempo dei clienti “basta che paghino”, oggi è il tempo della clientela in target. Una marcia in più con la “clientela sociale”. I consigli di Lelio ‘lele’ Canavero, partner di crescita dei parrucchieri.

Lascia un commento



Avvisami quando vengono pubblicati nuovi commenti


Digita le parole che vedi qui sotto: