Estetica.it

Attenti alla sindrome da salone di bellezza

Sindrome da salone di bellezza

Va dal parrucchiere e qualche giorno dopo viene ricoverato per ictus. È successo al britannico Dave Tyler, vittima della sindrome da salone di bellezza.


All'inizio sembrava una cosa da nulla, oggi la sindrome da salone di bellezza è sempre più riconosciuta. Lo sa bene Dave Tyler - 45 anni, di Brighton (Inghilterra) – che due giorni dopo essersi lavato i capelli dal parrucchiere perde i sensi e finisce in terapia intensiva. Diagnosi:  “ictus da salone di bellezza”.

Il problema è legato ai lavatesta non regolabili che costringono il cliente a tenere il collo in una posizione di massima tensione ed estensione,  posizione che potrebbe portare le arterie a dilatarsi o addirittura rompersi. Le derivanti anomalie del flusso di sangue che arriva al cervello possono dunque essere causa di un possibile ictus.

Secondo il quotidiano inglese The Independent, Dave è stato risarcito dal salone con 90.000 sterline, ma la sua vita è cambiata per sempre. 

Come fare per evitare questi rischi?

Occorre fare attenzione alla tipologia di lavaggio: se è regolabile è tutto sotto controllo, altrimenti si possono usare asciugami e cuscini per facilitare la posizione.

La Stroke Association (Associazione Ictus) inglese sostiene che la sindrome da salone di bellezza è un rischio basso, ma nel corso degli anni i casi segnalati sono aumentati.

Tags: rischi parrucchiere salone

Pubblicato il 12.09.2017

Scelti per te

Melanoma. La mia parrucchiera mi ha salvato la vita

È la storia di Eileen Korey che, grazie alla sua hairstylist, ha individuato per tempo un tumore alla pelle che solo tre settimane prima non c’era.

Radiosveglia in salone: parrucchiera multata

È accaduto nel centro storico di Potenza. L'oggetto era un ricordo di famiglia.

Orari Parrucchieri. Maxi multe per i saloni aperti nei festivi

Vi raccontiamo l’esperienza della parrucchiera Domenica Rizzo di Prato, multata per aver tenuto aperto il salone il 2 giugno, e i consigli per evitare sanzioni.

A tu per tu con con Marco Bruco, Global Commercial Director Alfaparf Milano

Colore, prodotti e nuovi progetti del brand dal gusto tutto italiano, famoso in tutto il mondo.

Movember, un baffo per la ricerca!

La Fondazione Ricerca Molinette di Torino ha lanciato la campagna sulla prevenzione dei tumori maschili 'Un Baffo per la Ricerca'. Grazie al supporto del CNA Benessere e Sanità Piemonte, 40 sono stati i barbieri aderenti.