Estetica.it

Veloce, preciso e intelligente: ecco l’asciugacapelli Dyson Supersonic

Veloce, preciso e intelligente: ecco l’asciugacapelli Dyson Supersonic

Un’esperienza unica: la visita all’Hair Science Lab presso il quartier generale Dyson a Malmesbury. Per conoscere tutti i segreti di Dyson SupersonicTM.


Estetica ha avuto l’opportunità di visitare l’Hair Science Lab all’interno del grande complesso che a Malmesbury, in Gran Bretagna, ospita la sede Dyson, azienda fondata nel 1993 da Sir James Dyson, ancor oggi Chief Engineer e Chairman. Dai primi passi mossi nel settore degli aspirapolvere, il portafoglio Dyson è cresciuto fino a includere aspirapolvere con o senza filo e robot aspirapolvere, asciugamani ad aria, sistemi di illuminazione, ventilatori e termoventilatori, umidificatori, purificatori e asciugacapelli, esportati dal Regno Unito e venduti in 75 mercati di tutto il mondo.

Impossibile parlare di Dyson senza guardare ai suoi numeri: Dyson è un’azienda familiare che conta oltre 9.000 dipendenti in tutto il mondo.


Nel 2016 ha registrato un fatturato di oltre 3 miliardi di dollari e ha venduto 13 milioni di apparecchi a livello globale, archiviando una crescita di oltre il 25% annuo. Entro il 2020, si prevedono più di 12.000 collaboratori per un’azienda del valore di oltre 7 miliardi di dollari che venderà 25 milioni di apparecchi.

Ma non solo, Dyson ha recentemente inaugurato il suo Technology Centre a Singapore e annunciato l’acquisizione del campo di aviazione di Hullavington per costruire un secondo centro tecnologico, che aumenterà di ben 10 volte l’impatto di Dyson nel Regno Unito. Il nuovo campus permetterà a Dyson di continuare a creare posti di lavoro altamente specializzati, attirando le menti più brillanti del mondo.

Ricerca e sviluppo

Come si relazionano questi importanti investimenti e questa tecnologia innovativa con il settore coiffure? Lo abbiamo scoperto visitando i laboratori RDD di Malmesbury, che ci hanno svelato i segreti di Dyson SupersonicTM , l’asciugacapelli lanciato in Italia lo scorso anno e già diventato ‘cult’ presso gli acconciatori. Proprio qui è stato creato un laboratorio di ricerca interno sul capello, specializzato e all’avanguardia. Gli ingegneri Dyson (ben 103 al lavoro su questo progetto) hanno analizzato i capelli dalla radice alla punta, per capire come reagiscono alle fonti di stress, come mantenerli sani e in piega. Negli ultimi quattro anni hanno testato il prodotto su diversi tipi di capelli e costruito attrezzature di collaudo: sono circa 600 i prototipi costruiti, per simulare in modo meccanico le tecniche di asciugatura, che possono variare da Paese a Paese.

Ad oggi, i capelli veri utilizzati per i test del prodotto hanno raggiunto una lunghezza di circa 1.625 km. Dyson ha investito inoltre 70 milioni di euro in attività di ricerca sulla scienza del capello e sui problemi legati agli apparecchi tradizionali, con l’obiettivo di sviluppare un concetto ottimizzato: un asciugacapelli silenzioso, rapido, leggero e intelligente.

Proprio come nelle altre tecnologie trasformazionali di Dyson, il motore rappresenta il fulcro delle performance d’eccellenza del nuovo prodotto. Il Motore Digitale Dyson V9 è fino a otto volte più veloce, pur pesando la metà del motore di un asciugacapelli tradizionale. Inoltre, proprio perché pensato per essere potente ma compatto, il motore digitale Dyson è abbastanza piccolo da entrare nel manico dell’asciugacapelli piuttosto che nella testa.

Il risultato è un apparecchio perfettamente bilanciato, estremamente silenzioso (pensate che gli ingegneri Dyson sono riusciti ad agire sulla silenziosità del motore, portandola ad una frequenza acustica che va oltre l’intervallo percepibile dall’orecchio umano) e molto versatile.

Gli hairstylist di tutto il mondo che lo utilizzano nei backastage delle sfilate più prestigiose e apprezzano in particolare la tecnologia brevettata Air MultiplierTM di Dyson. Grazie a questa tecnologia, il volume dell’aria aspirata nel motore viene triplicato, producendo un getto ad alta pressione ed elevata velocità. Un getto d’aria mirato, con un’angolazione di 20°, per un’asciugatura e una piega sotto controllo e accurate. In questo modo, è possibile asciugare e acconciare i capelli in un unico passaggio.

Tags: dyson hair science news

Pubblicato il 21.12.2017

Scelti per te

ghd per Coachella Festival: i look di Rochelle Humes

ghd al Coachella Festival ha realizzato due acconciature per Rochelle Humes.

Acconciature da sposa, intervista ad Alessia Solidani

In occasione del lancio della collezione White di Kemon Italia, l’hairstylist ci ha svelato qualche anticipazione (e tendenza) in fatto di acconciature da sposa.

Lascia un commento



Avvisami quando vengono pubblicati nuovi commenti


Digita le parole che vedi qui sotto: